Widgets Magazine

Alta hôtellerie e turismo moderno. Percorsi storici, economici e sociali dell’ospitalità europea (XVIII-XX secolo)

Deal Score0
  • Copertina flessibile: 398 pagine
  • Autore: Paolo Gerbaldo
  • Editore: Morlacchi (30 aprile 2014)
  • Lingua: Italiano

Inserite in un ampio percorso storico compreso tra la fine del XVIII secolo e l’inizio del XX, i percorsi dell’ospitalità europea rivelano un loro fondamentale punto d’interesse, accanto all’attenzione posta agli aspetti imprenditoriali, architettonici, del servizio e delle innovazioni tecnologiche, anche nella capacità di influenzare, grazie alle scelte e alle strategie adottate, l’ambiente circostante a partire dal contributo dato all’invenzione delle destinazioni turistiche.

L’obiettivo di fondo del volume è perciò quello di osservare l’evoluzione del settore ricettivo di alto livello, sia sotto il profilo storico economico che sotto quello sociale, culturale e dello sviluppo turistico, facendo emergere alcune significative vicende che hanno avuto per protagonisti alberghi, albergatori e località inizialmente nate per soddisfare alle richieste del turismo elitario.

Indice

Introduzione
Parte prima

I. Per l’Europa in bicicletta
1. Uno sguardo all’ospitalità europea del primo Novecento

II. L’ospitalità come impresa
1. Il “movimento dei forestieri” come risorsa economica
2. Il settore ricettivo e l’attuale economia del turismo
3. L’ospitalità come prodotto
4. L’industria alberghiera
5. L’Alta hôtellerie in un’impresa alberghiera d’inizio Novecento
6. Il ruolo dell’Alta hôtellerie per lo sviluppo turistico di un territorio
7. L’innovazione come risorsa scientifica e motore di crescita economica
8. Innovazione, società e territorio

III. Gli hotel americani
1. L’ospitalità negli Stati Uniti
2. Alle origini degli hotel degli Stati Uniti
3. Gli Hotel a New York
4. Vita sociale negli hotel americani
5. Un hotel paradigmatico: il St. Nicholas di New York

IV. Gli hotel europei nel primo Ottocento
1. La nascita della cultura internazionale dell’hôtellerie
2. Badischer Hof: il primo Grand Hôtel europeo 102

V. Modelli di hotel

1. I primi modelli per gli hotel moderni
2. Verso l’ospitalità di lusso: l’Hôtel Meurice ou Cité de Londres a Parigi
3. Passeggiare a Scheveningen
4. Innovare il turismo: Jakob Pronk
5. Ospitalità, vita sociale e terapia balneare
6. Il Kurhaus Hôtel

VI. L’ospitalità a Venezia

1. Venezia: un’industria alberghiera di qualità
2. La svolta del Danieli 133
3. La ricerca di un’ospitalità nuova: il lusso

VII. Letteratura e ospitalità: Capri
1. Da destinazione letteraria a destinazione turistica: Capri
2. Un poeta. Una grotta. Una locanda. Una destinazione
3. La Locanda Pagano
4. Capri come stazione climatica
5. Un Grand Hôtel a Capri: Quisisana
6. La via caprese all’ospitalità

Parte seconda

I. Dove comincia l’Italia
1. The playground of Europe
2. Là dove comincia l’Italia: il Lago Maggiore
3. Il ruolo dell’ospitalità sul Lago Maggiore: Stresa
4. Il ruolo dell’ospitalità sul Lago Maggiore: Pallanza
5. Un Palace per Stresa: il Regina Palace
6. Industria alberghiera e industria del forestiero
7. Pallanza: un’ospitalità matura

II. Parigi
1. Il Grand Hôtel du Louvre: una nuova art de vivre a Parigi
2. Semplicemente: Grand Hôtel 209

III. Londra e l’Europa

1. Idee nuove per i Grand Hôtel: il Langham
2. Da Londra all’Europa
3. Prima dei Palace: The Savoy
4. Roma
5. La svolta verso un’industria alberghiera di livello europeo

IV. Inventare una destinazione: Monte Carlo

1. Da Bad Homburg a Monte Carlo
2. Uno stabilimento faro per la SBM: l’Hôtel de Paris
3. Bâtir une ville: Monte Carlo
4. Realtà e modello di una città nuova per il loisir di lusso

V. Ritz
1. Prima e con Ritz
2. «Le dernier cri de l’élégance»: Ritz Paris
3. «Where ever Ritz goes, we shall follow»
4. Un Ritz per Londra
5. Un hotel per modernizzare una capitale: Ritz Madrid

VI. Appunti sull’ospitalità europea
1. Perché si costruisce un hotel?
2. L’eco dell’industria alberghiera
3. Le migliori soluzioni possibili per rispondere alle esigenze degli ospiti
4. Il volto dell’ospitalità nei paesi europei
5. L’evoluzione delle scelte per la gestione dell’impresa ricettiva

Parte terza

I. La stagione dei Palace
1. La rapida diffusione di un mondo di emozioni
2. Un ambiente per sognare
3. All’interno dell’albergo: la vita sociale degli ospiti
4. Un palcoscenico per la convivialità e la sociabilità: il ristorante
5. Ambienti del Palace 328
6. Nel microcosmo dell’ospitalità: il personale di servizio
7. All’esterno dell’albergo: la vita sociale nelle stazioni climatiche

II. L’invenzione del mare
1. Percorsi del turismo balneare
2. Una stazione per due stagioni: Alassio
3. L’economia dell’ospitalità e la promozione della destinazione
4. Bains de mer

III. Biarritz
1. Le stagioni estive di una coppia imperiale: Biarritz
2. Un Palace, un’epoca

Bibliografia

Feedback

0.0
0
0
0
0
0

Sii il primo a recensire “Alta hôtellerie e turismo moderno. Percorsi storici, economici e sociali dell’ospitalità europea (XVIII-XX secolo)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non ci sono ancora recensioni.

Chi ha acquistato questo articolo ha acquistato anche

X
- Enter Your Location -
- or -